Hagakure (葉隠 Hagakure kikigaki): il codice segreto dei samurai

hagakure

Per diverso tempo, nel corso delle mie letture e delle mie vane ricerche, mi è capitato più volte di incrociare qualche frammento di un libro dal titolo “Hagakure”. Un giorno di dicembre, in una fredda Milano, venni a sapere di una mostra d’arte giapponese dedicata a Kuniyoshi (Qui troverete delle informazioni aggiuntive  http://www.kuniyoshimilano.it/) e per spendere una giornata decido di recarmici. Devo ammettere che mai ho trascorso più di un’ora osservando un’esposizione di dipinti e disegni e, al termine del percorso, c’era un negozio dove era possibile acquistare libri o gadget legati alla mostra o alla cultura giapponese in generale.
Così focalizzo la mia attenzione e decido di acquistare due libri: “Bushido, la Via del guerriero” e “Hagakure”. Decidendo di acquistare anche quel secondo libro andavo a chiudere un ciclo.
L’Hagakure o “codice segreto dei samurai” è il testo più importante che il Giappone medievale abbia mai prodotto a riguardo dell’etica del guerriero ed è servito da libro-guida per intere generazioni di samurai. Così, in un primo momento, si potrebbe pensare ad un testo di carattere militare e, invece, si presenta come una raccolta di frammenti dal carattere profondamente religioso e psicologico.
L’Hagakure, a mio parere, può essere definito come un testo sacro e ancora qualcosa di più se si desidera analizzarlo sotto certi punti di vista e che potrebbero qualificarlo anche come un trattato esoterico e psicologico.
In realtà l’autore di questi frammenti, Yamamoto Tsunetomo, non lasciò nulla di scritto, ma il suo allievo Tashiro Tsunamoto raccolse i suoi insegnamenti orali che vennero poi trascritti solo dopo la morte del maestro. Questa raccolta di insegnamenti privati prodotti nell’atmosfera di un rapporto sacro quale quello del “Maestro-Allievo” cerca di far luce sul cammino che il guerriero deve intraprendere nella sua ricerca e lotta interiore. Nell’Hagakure quindi si può trovare confermata una tematica cara ad alcune tradizioni religiose e che possiamo ritrovare in quello che può essere definito come cristianesimo esoterico o nel concetto coranico della Jihad e che, essendo mal interpretato, è stato fonte di guerre e violenze.
I frammenti del maestro Yamamoto Tsunetomo risultano semplici ed essenziali e per questo motivo la lettura risulta anche piuttosto scorrevole. Tuttavia si tratta di insegnamenti profondi e quindi una cosa è conoscere certe questioni ed un’altra è comprenderle e farle proprie.
L’obiettivo di questi insegnamenti, che li rende estremamente difficili da cogliere e nello stesso tempo universali, è quello di superare il limite dell’attaccamento al proprio ego e il principio su cui l’Hagakure basa il proprio centro di gravità è il pensiero costantemente rivolto alla morte, allo stesso modo di quanto impartito dal maestro armeno G.I.Gurdjieff.
Il testo completo che era sempre stato considerato il codice segreto dei samurai e pertanto tenuto segreto, fu stampato per la prima volta solo nel 1906.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...