Visitare Parigi a 25 anni

sdr

Prima di partire per un viaggio verso una destinazione qualsiasi è sempre buona prassi farsi un’idea dei posti che si andranno a visitare. Anche per Parigi mi sono preparato allo stesso modo e consultato diverse guide online, ma nessuna di queste metteva in evidenza l’enorme vantaggio di visitare questa capitale europea in qualità di cittadino europeo o chi lo faceva non risultava mai completo o esauriente nella spiegazione.
Mi riferisco alla possibilità di visitare questa città quasi gratuitamente se si è cittadini di uno stato membro dell’UE e non si ha un’età superiore ai 26 anni compiuti. Credo di aver visitato la maggior parte delle capitali europee e mai ho potuto constatare questo enorme privilegio poichè di privilegio si deve parlare se a 26 anni non compiuti puoi visitare una città come Parigi senza nemmeno uscire 1 euro!!! Bello vero?
La maggior parte delle guide che ho potuto leggere prima della mia partenza mi avvertivano della possibilità di ottenere degli sconti sul prezzo del biglietto per qualcuna delle attrazioni parigine ottenendo così la possibilità di pagare un prezzo ridotto rispetto alla tariffa intera solo esibendo la propria carta d’identità e dimostrando di essere un cittadino di uno stato membro, nel mio caso l’Italia.
La possibilità di ottenere questo accesso agevolato rende del tutto inutile la necessità di acquistare un pass per Parigi nel quale generalmente vengono offerti prezzi scontati per i mezzi di trasporto e per l’ingresso a qualche museo per altro di minore importanza. Se sei un cittadino europeo e hai meno di 26 anni, arrivato a Parigi ti conviene impegnarti solo nell’abbonamento della metro parigina di 3 o 5 gg a seconda del tuo periodo di permanenza nella capitale francese.

dav
A questo punto della lettura qualcuno impaziente inizierà a chiedere di quali attrazioni si sta parlando, per questo motivo ora presenterò una lista ed una breve spiegazione:
1) Visita panoramica della città di Parigi dall’Arco di Trionfo alla fermata della M Charles de Gaulle Etoile
2) Visita al Pantheon sito nel Quartiere Latino e accesso gratuite alle cripte
3) Visita di Notre Dame e tour delle torri con annessa vista panoramica della città
4) Accesso al Museo D’Orsay, forse secondo museo più importante della città dopo il Louvre e dove tra le tante opere è possibile osservare qualcosa delle opere di Picasso
5) Visita alla Reggia di Versailles rendendo così necessario solo l’acquisto al ticket per la visita dei bellissimi giardini e parchi annessi alla stessa
La possibilità di esibire la carta d’identità per ottenere un accesso gratuito a queste attrazioni turistiche consente di ottenere un risparmio di circa 60/70 euro e non è poco! Tra l’altro, permettetemi un consiglio, la possibilità di osservare Parigi da posizioni strategiche quali il Trocadero, l’Arco di Trionfo, Notre Dame e la Terrazza della galleria Commerciale La Fayette rendono del tutto inutile la spesa ingente  di circa 17 euro per raggiungere la cima della Torre Eiffel la quale può essere osservata e fotografata da diverse prospettive senza salirci necessariamente in cima.
Parigi offre molti punti panoramici da cui osservare la stessa e quasi tutti gratuiti! Al di là dell’idea romantica di salire sul punto effettivamente più alto della città questo non vi regalerà una vista migliore o più sensazionale dell’affascinante capitale francese.
Considerando le attrazioni elencate, la spesa si rende necessaria solo per i seguenti accessi:
1) Museo del Louvre, di cui è consigliato l’acquisto dell’accesso agevolato a soli 3 euro in più rispetto al prezzo d’ingresso e che vi eviterà almeno 2h di fila
2) Vista panoramica della città dal tetto dell’arco sito nel quartiere de La Defence
3) Eventuale visita alla Torre Eiffel qualora si decida di salirci ugualmente
Quindi qualora si decida di seguire questa guida nella visita delle attrazioni parigine si arriverà ad effettuare una spesa di soli 30 euro a fronte dei principali monumenti francesi.

sdr

Annunci